jim e tom energia rinnovabile italia.

ENERGIA RINNOVABILE

 

 L’umanità ha sempre utilizzato le risorse naturali per migliorare la propria esistenza. Oggi siamo arrivati, però, al punto l’ intensivo uso di queste risorse porta ad un momentaneo miglioramento di vita, seguito, però,  da danni irreversibili per l’ambiente.
Lo sfruttamento insensato delle risorse naturali, la dipendenza dai combustibili fossili e l’enorme impatto ambientale, che l’uomo apporta sulla natura, fanno sentire l’esigenza di trovare nuove risorse alternative, che si sostituiscano a quelle altamente inquinanti. L’evoluzione della ricerca scientifica, in questo campo, ha avuto moltissimi risultati, sviluppando fonti energetiche rinnovabili tra cui l’eolico e il solare.
Il problema dello sviluppo di energie alternative è ormai, quindi, un problema sentito da tutti.

 

Spesso, però, a causa dei costi elevati di investimento iniziale, si preferisce continuare ad utilizzare sistemi antiquati e altamente inquinanti.

Tema sul problema energetico


LE FONTI ALTERNATIVE DI ENERGIA

L’UE ha stabilito l’obbligo, per tutti i paesi membri, di arrivare a produrre il 20% del consumo totale, tramite energie rinnovabili (eolico, solare, biomasse, idroelettrica) SENZA L’uso del   nucleare. Il piano energetico europeo non è, però, l’unico in atto per la salvaguardia del pianeta. Di grande importanza resta ancora il protocollo di Kyoto, Le fonti rinnovabili sono, quindi, il futuro energetico mondiale, non solo per salvaguardare la Terra, ma anche come unica alternativa ai combustibili fossili, che certo non sono inesauribili

l’energia eolica  resta una delle prime fonti utilizzate nei sistemi produttivi. Alla fine del XVI secolo, infatti, veniva già utilizzata lenergia dei mulini a vento nei frantoi,
Lo sfruttamento dei mulini a vento, a seguito della rivoluzione industriale , è via, via diminuito, ma in questi ultimi anni, con l’avvento di nuove scoperte scientifiche e tecnologiche, l’energia eolica torna ad essere rivalutata. Il caso Olandese è sicuramente molto eloquente.
L’eolico, infatti, ha grandi potenzialità anche se, spesso, per gli elevati costi iniziali e per l’impatto ambientale, è criticato notevolmente. Il risparmio in termini di denaro è comunque calcolabile: un aeromotore di 2 megawatt, con un costo iniziale di 2 milioni di euro,  produrrebbe all’anno 3.000 megawattora, che in termini di risorse non rinnovabili avrebbero un costo di 480.000 euro. Tenendo conto delle spese di manutenzione, il tutto sarebbe ammortizzato nell’arco di dieci anni, per non parlare dell’altissimo risparmio in termini ambientali. L’efficienza maggiore dell’eolico la si riscontra, comunque, prevalentemente su grande scala. I moderni generatori a pale lunghe ed a livello energetico molto efficienti, sono la risposta giusta per rinnovare la produzione di un paese, e abbattere i costi economici, anche se, su un ampio periodo di tempo.



L’ energia solare è sicuramente una delle fonti rinnovabili, che meglio potrebbe essere sfruttata. Il Sole, infatti, in ogni istante, irradia sulla terra 1367 watt per m2 ma, tenendo conto della superficie sferica della terra e del suo movimento di rotazione, l’irraggiamento reale è di 200 watt\ m2. L’energia solare, che arriva quindi sulla superficie terrestre, soddisferebbe abbondantemente il fabbisogno energetico umano. Bisogna tener conto, però, che è poco concentrata e in questo senso occorrono apparecchiature sofisticate capaci di immagazzinarla.

contattaci
close slider

Se desideri qualunque tipo di informazione compila il modulo e avrai una risposta veloce.

Il tuo telefono (richiesto)


Dichiaro di aver letto e compreso e accettato la privacy policy

Se desideri qualunque tipo di informazione compila il modulo e avrai una risposta veloce.

Il tuo telefono (richiesto)


Dichiaro di aver letto e compreso e accettato la privacy policy

Open chat
1
Ciao posso aiutarti?
Powered by